È che io quando lo vedo mi dimentico tutto. Ma poi i suoi occhi, cazzo, i suoi occhi. E le sue labbra, Dio, le sue labbra. (via implacabiledistrazione)
10 notes
L’amore si nutre di distanza, più che di vicinanza, anzi la troppa prossimità lo offusca e lo spegne. Solo chi può desiderare ancora resta innamorato. Chi possiede, presto finisce col desiderare qualcos’altro… Alessandro D’avenia - Cose che nessuno sa (via thanksforallyourmemories)

(via tipregotornaindietro)

24 notes
Eravamo inseparabili, ma costantemente separati. (via comeundisastro)

(via mentrerespiro)

25 notes